RHODESIAN RIDGEBACK

Sulle origini del Rhodesian ridgeback c’è un assoluto mistero. Cani simili al Rhodesian Ridgeback esistono in soli due luoghi: l’Africa del sud e il Siam, dove potrebbe essere arrivato in seguito al commercio degli schiavi. Secondo una leggenda, la cresta del Rhodesian ridgeback sarebbe il segno di una zampata da parte di un leone.

Rhodesian ridgeback

Oggi parliamo di una razza canina molto particolare. È poco conosciuta sia in Italia che nel resto d’Europa, motivo per cui non è facile trovare un cucciolo da poter adottare. La razza in questione è il Rhodesian ridgeback, appartenente al gruppo 6 dei segugi.

Rhodesian ridgeback

Il Rhodesian ridgeback è un cane forte e muscoloso, molto vivace, dalle forme simmetriche e capace di resistenza e rapidità. Il cranio è piuttosto piatto, largo tra le orecchie, privo di rughe. Il muso è lungo e lo stop segnato. Gli occhi sono rotondi, brillanti, di colore in armonia con il mantello. Gli arti sono forti e di buona ossatura con la coda portata con una leggera curva verso l’alto, mai arrotolata. Il pelo è corto, fitto, liscio e brillante. Subito dietro le spalle inizia la caratteristica cresta di pelo che cresce in direzione opposta a quella del resto del mantello. Questa deve essere ben delineata, affusolata e simmetrica. Il colore del mantello va dal grano chiaro al grano rosso. Al garrese raggiunge i 65 cm nel maschio e i 62,5 cm nelle femmine.

Rhodesian ridgeback

Il Rhodesian Ridgeback è un cane vivace, allegro, coraggioso, buono e fedele con il padrone e con i famigliari. In passato è stato selezionato per la caccia al leone e il suo compito consiste nel segnalare la belva abbaiando per poi attirarlo con finte e fughe fino a portata del fucile del padrone.

Il Rhodesian Ridgeback è sostanzialmente un animale sano, che non presenta particolari patologie.

Per qualsiasi informazione non esitate a contattarci.

Leave a Comment